venerdì 12 giugno 2009

CONSIGLI DALLA LUNA....


00:28 10 giugno2009

È mercoledì? Per me è martedì notte fuori c’è una luna bellissima…
Penso e mi rendo conto che sono cambiate davvero tante cose.
È un periodo solitario..onirico..
Penso all’amore come una cosa “fatata”..come sognare ad occhi semi-aperti..
Starei osservare la luna per tutta la notte…quante domande che ho fatto alla luna in tutta questa mia Vita…
Sì,la mia vita…strana..un po’ come me d’altronde..lunatica..senza obiettivi costanti..
Vivo la vita così…giorno per giorno..
Ringrazio qualcuno, forse il mio angelo custode: ho un lavoro, una famiglia che mi vuole bene a “modo suo”….gli amici… pochi…quelli che mi sono rimasti…dal mio carattere orrendo.
Per quanto io cerco di migliorare i miei difetti, vengono sempre fuori moltiplicati all’ennesima potenza..nel momento più sbagliato…in un brutto periodo. Quanto mi odio quando succedono queste cose.
Quanto è difficile lottare perché non succedono mai.
Poi conosci persone, le conosci meglio, le conosci a fondo fino ai difetti…e allora lì subentra l’autodifesa, chiamata sopportazione…
Quando in una coppia persistono più i difetti che i pregi..il rapporto è destinato a finire…
Questi miei 27 anni non li ho ancora sentiti bene, è passato tutto così in fretta….
Lottare e sacrificare…..
Volere e cercare….che legame hanno questi…”desideri”?

Buonanotte dolce pensiero..

lunedì 9 marzo 2009

TRASFORMARSI......IN QUALCOSA DI DIVERSO



Non ho niente da dire...ma solo che sta arrivando per me un lungo passaggio della mia Vita... la vita è un palcoscenico...ne sono sempre più convinta...ad ognuno la sua parte del proprio Film...

mercoledì 7 gennaio 2009

Sentirsi.......DONNA



femmina, si per l'intesita' della luce del colore
donna,no perche' manca la complessita' del volto.
animale, si perche' c'e' la forza selvaggia dello sguardo

lunedì 5 gennaio 2009

Ravenna a - 8°






Gennaio

Bigio il ciel, la terra brulla,
questo mese poverello
nella sporta non ha nulla
ma tien vivo un focherello.

Senza greggia e campanello
solo va, pastor del vento.
Con la nevesul cappello
fischia all'uscio il suo lamento.

Breve il dì, lunga la notte,
cerca il sole con affanno.
Ha le tasche vuote e rotte,
ma nasconde il pan d'un anno.

CAPODANNO 2009

Che dire..penso che queste immagini non hanno parole per essere descritte e se volete farvi 2 risate andate su youtube e cercate: notte di capodanno 2009 molto oltre a Ravenna....
propositi nn ne ho....i giorni cmq sia fanno sempre il loro corso...vorrei essere piu realizzata che so fare delle mostre artistiche....c'è qualcuno che può aiutarmi in questo?? no,vero???
un bacione a tutti coloro che leggeranno...e un vero sentito BUON ANNO!!!





martedì 7 ottobre 2008

SEGNI D'ARMONIE





Ogni giorno ci svegliamo con un pensiero,
molto spesso è diverso...
Ogni sera ci addormentiamo con un pensiero,
anch'esso diverso...
Ogni inizio e ogni fine della "nostra" giornata è sempre diverso.
Tutto succede nel trascorrere del tempo...
di un tempo con misura convenzionale.
In questo trascorrere del tempo vivo una "routine" legata al mio modo di sopravvivere.
La cosa bella in tutto questo?
La possibilità di percepire dei segni, che vanno oltre alla nostra ruota..
senzazioni di una musica sonora che proviene da dentro se stessi,
in cui l'anima traspare, e quello è il momento più intenso che compensa tutto il contorno,gli ingredienti per "alimentare" le giornate,
questi segni nell'aria...
segni d'armonie...

giovedì 18 settembre 2008

GIORNATA UGGIOSA


.......Sogno di abbracciare un amico vero
che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro
e gente giusta che rifiuti d'esser preda
di facili entusiasmi e ideologie alla moda
Ma che colore ha una giornata uggiosa
ma che sapore ha una vita mal spesa...(Lucio Battisti)

Personalmente odio cercare il "vero" significato e interpretare
filologicamente i testi delle canzoni...io credo che dopotutto nelle canzoni ci immedesimiamo e non facciamo altro che cercare di azzeccare quella giusta al momento giusto....
Oggi va così...fuori pove, la pioggia può piacere o non piacere, a me sta semplicemente sul cazzo, ma poi se sei in casa a riflettere e ti capita di ascoltare questa canzone....il testo non può passare di certo inosservato....
e chi non sogna di avere un vero amico...e quanto condivido di abolire i modaioli!!!
non che ce l'abbia con loro.....per carità....è che tutto troppo basato sul fottuto Bisness...che a poco a poco ci sta mangiando tutti!!
per il momento cerco di sopravvivere.....anche alla pioggia, che comunque sia....avrà sempre il suo perchè....
Un bacio a tutti coloro che mi fanno credere che esista la vera amicizia!
Ele.



RITORNO AL PASSATO

RITORNO AL PASSATO

Dopo 2 anni le cose cambiano, il primo anno si chiama adattamento, il secondo anno si chiama la transizione, il terzo anno si chiama la scelta.

Se mi dovessi descrivere non saprei da dove partire, beh, per facilitarmi partirei dall’esterno:

sesso femminile di un metro e sessanta se ci arrivo, in carne e formosa..ma ce la sto mettendo tutta per ritornare come 3 anni fa..e ce la farò!

Una moretta sulla ventina, anche se in realtà sarei più verso i 30

Ho 2 bellissimi occhi espressivi e profondi e le labbra ben disegnate (queste sono le 2 cose che mi salvano) peccato per il naso, la moretta col nasone.. che poi sta anche bene sul mio viso, su un’altra persona magari starebbe malissimo.

Poi guardandomi bene dico”Come sono orrenda”. Eppure continuo a VEDERCI qualcosa di bello in tutto ciò

Insomma, io credo di non passare inosservata. Nel bene o nel male la gente si ricorda di me.l’importante è ricordarsi dell’Ele.

Spesso mi chiedo come mi vedono gli altri dall’esterno..in fondo penso di essere un soggetto da conoscere.perchè a pelle no credo di essere davvero Vera. Do me stessa a chi se lo merita.

Sono cambiata e come se lo sonomi sono calmata un bel po’.

Se penso a 4/5 anni fa non mi riconoscerei.

Si cresce e come corre sta crescita.io nn ci sto più dietro, ma con niente proprio.tutto mi passa davanti e io rimango li senza neanche accorgermi di essere protagonista del mio Film..

E sinceramente non saprei che genere assegnare a questo mio Film, un misto tra avventura, drammatico, erotico, splatter, commedia, fantastico……diviso in Periodi tra di loro totalmente diversi.

Che dire.non rimpiango nulla del mio passato e penso anche di non avere nessun rimorso

Si, probabile per le passioni “ferme” e “abbandonate”ma quelle rimangono nel Cuore..quello che fa andare avanti il Film

E l’ANIMA???

Quanto mistero intorno a lei……eppure io sono quasi convinta che “lei” è la nostra motrice.la nostra TELECAMERA NASCOSTA

Sarà perchè 4/5 anni fa mi successe un fatto davvero strano, forse avevo dato troppo il collo...ma sicuramente non stavo sognandoanzi sono proprio sicura che stavo morendo.la sensazione?

Non c’è sensazione..”vedi” per la prima volta la tua anima……un nano secondo..senza limite di tempo, è stata una perdita di cognizione del tempo, ho sentito lei “sospesa”..

Che pessimo ricordoma stasera è andata così……un tuffo al passato, così, senza un motivo



venerdì 12 settembre 2008

giovedì 4 settembre 2008

"Apocalisse" in costruzione...



Esperimento quadro n°1


....titolo: Cattiva.

questa sarà la tela degli esperimenti,
ora come ora la tengo ma molto presto ci dipingerò nuovamente sopra....
l'evoluzione nell'evoluzione....
ho in mente di qualcosa di molto più impressionante....qualcosa tipo Vittime....
Ho deciso che ogni cosa che faccio, ogni ciofeca, ogni capolavoro...sarà pubblicato qui.
I miei lavori in corso pure...così vi rendete conto di come cambiano di giorno in giorno ogni passaggio di pennellate....
posso solo ricavarne autocritica e/o autostima, che in questo momento è proprio quello di cui ho bisogno....
a volte mi sento vuota, piatta..proprio come questo quadro......
dedicato a tutte le persone che sotto il sole di ogni giorno soffrono, rapimenti, omicidi....invidia, cattiveria della gente, ipocrisia...
l'Ennesimo peccato capitale.....
Siate però sinceri: vi suscita qualche emozione questo quadro....o posso tranquillamente eliminarlo?
Grazie per la collaborazione...Art883Girl

venerdì 29 agosto 2008

A VOLTE RITORNANO...

Ciao a tutti….

Sono quasi 2 mesi che non clicco su questo blog…..

E oggi mi è presa questa voglia di navigare su e giù per blog fino ad arrivare al mio….

Sorprendendomi addirittura dai commenti lasciati da persone che nn pensavo….

Ma cosa ho fatto tutto questo tempo?

Dove sono andati i miei pensieri?

Cosa è realmente successo?

Io non lo so bene cosa è successo…..

O forse lo so troppo bene…..

e mi scuote, mi distrugge, mi da carica e mi scarica…

no, non è un indovinello….

Credo che ci sia questa sottile vibrazione attorno a noi che non si staccherà mai fino al giorno della nostra Morte.

Penso alla persone che mi hanno reso felice, che mi hanno fatto riflettere o che mi hanno dato per un momento la possibilità di credere in qualcosa, quelle persone che come me non danno niente per scontato…

A volte passa talmente tanto tempo nel rivedere una persona e sono poche quelle che in quell’occasione sanno colmarti di Nuovo nell’assenza di quei giorni, di quelle settimane, mesi e addirittura anni.

Cosi mi capita anche nella pittura….dopo mesi che non dipingevo…..SONO RINATA!

L’emozione è la stessa…..la stessa passione…..ma che meraviglia!

Non so che dire di questa estate…..e nn scrivo niente, forse più avanti.

Per adesso rimango qui. Vi lascio ai vostri commenti.

GRAZIE A TUTTI….A VOI CHE MI FATE VIVERE!

giovedì 3 luglio 2008

lunedì 19 maggio 2008

Locandina

L'ELE.

L’Ele.

L’apparenza purtroppo è il nostro biglietto da visita e da esso può arrivare un interesse e se questo arriva ha “a pelle” un esito positivo o negativo, ma è già un buon auspicio: non è passata comunque inosservata!
Ogni giorno mostriamo di noi una immagine, superficiale, breve, fuggitiva e non appena notiamo di essere osservati per un istante durato più degli altri, studiamo bene l’obiettivo.
A volte ti succede di incontrare persone che non vedi da tanto tempo perché magari l’ultima volta che le avevi viste era accaduto un brutto episodio, e ti senti già un altro personaggio
Chissà poi perché Tutte le persone a cui ho lasciato il mio biglietto da visita continuano a ricordarsi di Me. Mi rivalutano ogni volta.
Credo di essere giunta a una conseguenza:

L’Ele non si odia mai fino in fondo,

l’Ele non si ama mai fino in fondo,

l’Ele rimarrà sempre in sospeso,

l’Ele rimarrà sempre un Mistero.

Comunque sembra che tutto vada così per un motivo o per semplicemente soddisfare il bisogno di distrarre la mente.
Sembra che i pensieri si siano tutti messi d’accordo ad arrivare così precitosamente tutti in una volta,ma non tanto per ostacolarti, ma per porti una sfida, un bivio, una scelta.
Poi capita che l’apparenza sono io a gestirla,tipo voglio apparire così e così e magari così….decidendo io le mie “prede”.
L’Ele è una persona da conoscere per chi va veramente oltre alle apparenze.
Cosa si nasconde dietro l’apparenza?
Forse, un’anima in pena che si vuole ribellare.
Una vendetta personale.

sabato 17 maggio 2008

30-03-08

30-03-08

644203

Numeri…cosa rappresentano i numeri?

Può significare tutto,date,codici,formule,

ma sono interpretabili i numeri?

Beh, se la mettiamo che a una data è corrisposto a un calendario, un codice è corrisposto alla funzionalità di un’oggetto, una formula è corrisposta da simboli o quant’altro mi sembra comunque troppo generico…

Io penso che un semplice numero vada ben oltre alla semplice apparenza…

Cominciamo da quando inizia la nostra vita, una data, la data di nascita è una composizione di numeri, l’orario in cui si nasce, pure questo è composto da numeri.

Poi ci pesano….a chili e anche questo è un numero. I millilitri di latte che ci beviamo, è una misura traducibile in numero, potrei andare avanti avanti e ancora avanti fino alla fine della nostra vita…

Quindi per tutta la nostra esistenza avremo sempre un rapporto coi numeri, direttamente o indirettamente indipendentemente da come ci approcciamo.

Quando poi combinazioni di numeri ci compaiono sovrapposti, qualcuno di Noi si chiede: “Ma è una coincidenza?”

Eppure, ritornando a quasi 2 mesi fa, a pensare quell’evento…sono sempre più convinta che è stato la fine di un mio periodo, uno dei periodi più belli della mia vita.

E subito subentra un altro pensiero…è destino che succedesse proprio lo stesso giorno del 30° compleanno di mio fratello? Un legame di sangue che forse va oltre a un puro caso? A una combinazione di numeri combinati fra loro?

Queste domande mi fanno suscitare emozioni, emozioni vissute che le esperienze mi hanno permesso di trasmettermele.

So che queste emozioni le dovrò disegnare, le dovrò incidere, lasciare il segno su un supporto, ma non su una tela, sarebbe troppo distante da me, lo devo disegnare sulla pelle.

Il continuo e l’inizio di un’ennesima tappa.

Credo che ne vale la pena di tracciare un segno a giustificarne una porta che lascio e una che apro, un’ennesima serratura degli anelli incatenati.

Tutto questo sarà per me un’insieme di cose, vivere il momento, abbandonarlo e averne un ricordo dove Voglio che mi accompagni per tutta la mia esistenza.

Perché so che solo così potrò chiudere questo incubo che m’invade, trasformatosi in un intermezzo di una transizione periodica che non mi da più tregua.

Quell’incidente improvviso del 30 marzo 2008 ha avuto il suo destino.

L’essere sopravvissuta fa parte di esso.

Questa conseguenza è un capitolo della mia vita.

Un capitolo dove la mia passione non mi ha abbandonato, finchè vivrò ogni periodo della mia vita sarà un nuovo capitolo. E le mie passioni non moriranno perché sono dentro al mio cuore….sentimenti tanto forti da volerli trasportare con me fino alla fine dei miei giorni.

martedì 13 maggio 2008

Smigol e la cagata colossale

Un giorno il mio orso non sapendo che cazzo fare a trovato questa CAGATA, che fa colossare dalle risate! il mio consiglio è quello di guardarlo, se no non lo avrei pubblicato! se poi avete anche visto il signore degli snelli siete a posto!

giovedì 8 maggio 2008

Mi faccio paura...


Mi faccio paura….

Più mi conosco più mi preoccupo…

La mia instabilità….il mio “Io” poliedrico che non mi da pace…

Che non finisco mai di conoscermi era chiaro…e la cosa più preoccupante è che non riesco a capire il perché di questi cambiamenti d’animo e di pensiero.

Adesso la cosa che vorrei è l’ indipendenza totale…la mia mente corre dietro a questo desiderio immaginario e con esso i viaggi di contorno che mi portono oltre la realtà.

Sono in continua ricerca di me stessa….della mia inconsapevolezza di poter Rischiare.

Le cose semplici e le strade dritte non mi soddisfanno…

Ecco perché continuo a giocare con i miei dadi smussati in attesa del Caso…..Serendipity!

Ho capito perché la mia cura è l’iperattività….se mi fermo, mi perdo! Perdendomi,rifletto….e se rifletto lascio al destino decidere le mie mosse audaci, giocando i miei assi e puntando al massimo tutto quello che posso offrire….molto spesso tutto ciò che posso offrire sono i miei sentimenti.

E quando entrano in gioco i sentimenti, non solo mi perdo….ma mi scavo la fossa da sola!

Non so cosa sarà di me continuando a prendere la vita così….voler tutto, niente e 100.000 cose!

Mi faccio paura perché mi soddisfa perdermi in queste strade tortuose….

Perché so che il Tutto non sarà mai routine….

È come se vivessi perennemente il mio personaggio su un palco….scena dopo scena…atto dopo atto…sipario dopo sipario.

Questa è la mia vita.

Ele.





venerdì 2 maggio 2008

BLOCCO DEL PITTORE

Venerdì 2 maggio 2008 h.00:26

Ci sono periodi della mia Vita come questi che non riesco a prendere un pennello in mano, non che manchi l’ispirazione, è diverso ciò che sto provando…

Di idee ne ho un vulcano, è che la mia mente in questi lunghi e corti giorni pensa a troppe cose e niente. Il mio criceto non capisce più come si fa a cambiare direzione della ruota e piano piano impazzirà…..o forse sta semplicemente dormendo e chi dorme non prende le occasioni!

Occasioni di cosa poi? Boh..sto andando avanti senza pensare a come…vivo l’istante d’istinto.

Una volta un tizio sullo strano andante mi disse:”Tu diventerai una donna in Carriera!”

Questa frase mi rimarrà impressa per tutta la vita, ma soprattutto la scena di quel momento.

Mi ricordo che ero in una piazza a Bologna, credo vicino alle 2 torri e un uomo sulla cinquantina con una lunga barba e con 2 occhi diversi dal comune, sembravano quegli degli Haski, uno azzurro e l’altro marrone, abbigliamento vissuto…in ogni modo non passava inosservato. Stava camminando verso di me indicandomi con l’indice puntato(mi ricordo che mi fece quasi paura),e avvicinandosi mi disse proprio questo: “Tu diventerai una donna in Carriera”, e se ne andò.

Non so a che carriera si riferisse, in quel momento istantaneo pensai ad una pittrice affermata…ho sempre comunque pensato alla mia immagine dall’esterno.

Ecco, adesso infatti mi sta accadendo questo: penso a tutti i quadri che vorrei fare, ho miriadi di schizzi iniziati, tele non finite, ma perché mi devo sempre perdere così….

Perché purtroppo il pittore è come me….i suoi quadri lasciano periodi e miei quadri lo diventeranno, perché fanno parte della mia storia personale dentro ad una storia che farà Storia!

Spero che questo spazio fra un periodo e l’altro non mi farà aspettare troppo…e nel mentre assaggio l’ennesimo ingrediente della mia Vita, della Nostra vita…..

domenica 27 aprile 2008

cosa cerco dalla Vita?

Venerdì 25 aprile ‘08

h.00:41

non so come sto vivendo in questo momento,

mi viene da dedurre che come “AS USUALL” sto assaggiando un’ennesimo ingrediente della Vita.

Non so a cosa sto pensando in questo momento, e sicuramente non lo saprò neanche quando leggerò quello che ho scritto tra qualche momento, o tra qualche giorno, settimane, mesi, anni

Perché continuo a chiedermi: “Cosa voglio dalla Vita?”

Perché probabilmente non ho mai cercato un qualche “Cosa”?

Sto scrivendo una cosa che mi sta incuriosendo.ore 00:51.

Le mie orecchie ascoltano discorsi, dialoghi di Moto.

Sì, la Moto.cos’è una Moto?

Una moto no è un semplice motore, non è una semplice motocicletta.

La Moto è passione, è compagnia, è adrenalina, è curiosità..e tutte queste cose di conseguenza nte le fa trasmettere Lei.la Motocicletta solo se veramente la stai Vivendo, solo se esiste un

ALTER-EGO con questo oggetto……è come l’uomoVivere la Donna o solamente utilizzare la donna.

Quando la gente mi dice:”I tuoi ragionamenti sono pericolosi..”, mi viene da interpretare tutto ciò comebeh

Mi sono persa, sono le 01:09 e continuo a Viaggiare ad occhi aperti, o semplicemente mi perdo nei miei pensieri.

I miei pensieri sono Labirinti. Una storia con un inizio e senza fine essenzialmente..

Come sarà la nostra Storia?

Non c’è fine, una storia senza fine!

Quello che forse ci sarà è un inizio per cominciare a conoscere il proprio”Io”.

Stavo pensando ad una cosa brutta a come vivranno le persone che mi hanno conosciuto (nel loro autentico modo) quando io sarò già diventata “IO”.

Geroglifico per me se leggo a cosa ho scritto 20 minuti fa.

Tanta e Poca

Dicono che è meglio averne sempre tanta di Roba nella Vita.ma a quale Roba si riferiscono?

Troppo generico.

martedì 22 aprile 2008

JOHANNA

Qui, ho voluto esprimere essenzialmente la salvezza in sé….JOHANNA.
Le goccioline che scorrono sul suo corpo,sono relative al lago….esce improvvisamente da un’immagine ...
Il lucchetto aperto dove fuoriesce acqua è il richiamo di Jo nel suo pensiero…
Le ali le ho rappresentate per evidenziarne la fantasia….Jo non è viva…è un fantasma, un fantasma angelico.
In questa illustrazione c’è una chiave di violino….La chiave di violino è l’inizio della musica in realtà, ma io metaforicamente la esprimo come una chiave d’accesso,una speranza.Questa chiave è dentro ad una circonferenza con tante linee, è il mondo segreto di Johanna che riesco a percepire grazie alla forza del sentore che possiedo….la forza è dunque la circonferenza.
Le stelle e l’andamento circolare che riempiono l’immagine è l’aldilà….dove si trova Johanna.Ho usato l’inchiostro blu, ispirandomi all’acqua...

mercoledì 16 aprile 2008

SEDUZIONE DI SGUARDI


Non dimenticare mai che l’amore deve nascere lentamente, come un fiore che schiude i suoi petali con il tempo. Non affrettare le cose, mantieni la testa fresca, ed il cuore protetto fin quando arriva il momento di dedicargli il tuo cuore. L’amore non é dire di “si” senza sentirlo;non confondere il tuo stato d’innamoramento repentino.
Abbi fiducia nel tempo,la conquista dev’essere reciproca e fai attenzione ai segnali che t’invia.

mercoledì 9 aprile 2008

LA SUBLIMAZIONE


IO un bel giorno ,leggendo queste parole...interpretai questa opera..SUBLIMAZIONE:

"..Freud
ricorre a questo concetto per spiegare, da un punto di vista economico e dinamico, certi tipi di attività sostenute da un desiderio che non è manifestamente rivolto verso una meta sessuale come, ad esempio, la creazione artistica, l'indagine intellettuale, e in generale le attività più elevate dello spirito umano cui la società attribuisce, in genere, grande valore. La spinta originaria verso queste attività è rinvenuta da Freud in una trasformazione delle pulsioni sessuali: La trasformazione di una spinta pulsionale in una attività sublimata, richiederebbe un tempo intermedio. Durante questa fase si ha un ritiro della libido sull'Io, che rende possibile la desessualizzazione della pulsione. Si parla dell'energia dell'Io come di una energia « desessualizzata e sublimata », capace di essere spostata su attività non sessuali. « Se questa energia di spostamento è libido desessualizzata, la si può chiamare anche sublimata, poiché, servendo a istituire l'unitarietà o l'aspirazione a essa che caratterizza l'Io, essa si mantiene sempre fedele all'intenzione fondamentale dell'Eros, che è quella di unire e di legare»……"

lunedì 7 aprile 2008

CUORE NUDO


“La moto è una parola... LIBERTA'.
Libertà nel poter percorrere tutte le strade che vuoi, soprattutto quelle che con la macchina non puoi o non percorreresti mai... libertà di muoverti in mezzo al traffico di arrivare prima dovunque... libertà perchè non hai bisogno di una meta... puoi guidarla per il puro gusto di farlo.
Ma la libertà per me è anche mentale... quando ho casini per la testa mi vesto e vado dalla mia fedele compagna e appena monto in sella tutti i casini spariscono... siamo io, lei e la strada.
Per me la moto è la mia migliore amica, la mia "psicologa", la mia compagna di vita... una compagna che non tradisce... che non ti lascia... e se la lasci tu per un'altra non se la prende!”

“La passione per la moto è amore e voglia di uscire dagli schemi”


LA PASSIONE PER LA MOTO


Casco allacciato. Giro la chiave, il quadro prende vita, un paio di “sgasatine”... sì, sono pronta; giù la prima e via... senza meta, l’importante è andare.

Vi siete mai chiesti cosa è che ci guida in questi frangenti?
Vi siete mai chiesti perché vogliamo spesso dei momenti di “beata solitudine” con la nostra compagna di mille avventure?
La risposta è presto data... quello che mi guida, o meglio, quello che ci guida, è la passione. Uno dei più antichi e nobili sentimenti, che nei centauri è sempre lì, in prima fila, in uno spazio a lui dedicato nel nostro cuore.
Come ogni sentimento, e come ogni emozione, la passione è difficile da spiegare, perché è un qualcosa che viene da dentro, e ti prende, senza sapere il perché: è viscerale, è personale, è qualcosa di diverso per ognuno di noi.




PURA INNOCENZA

Quando si pensa a tante cose….quando non sai da dove cominciare a “scavare” per risolvere quesiti mai risolti….per forse non volerli risolvere….

Vorrei non pensare mai niente, rendere le cose più semplici….più libere…

Senza pensare a cosa fare Domani…

Valorizzare ogni singolo momento come qualcosa di speciale..

Tutti vorrebbero essere Qualcuno….o come me un po’ “Oltre”…

Ho riscoperto spesso in me la mia poliedricità….i miei angoli smussati che si riflettono nei diversi lati della vita.

Adesso, solo adesso posso davvero rendermi conto di come “ero”

20 ANNI FA

Di quello che stavo vivendo a quella età della mia pura innocenza,

un’innocenza maestosa come un cigno..

è bello interpretare dopo 20 anni quello che veramente STAVA SUCCEDENDO.

È bello capire te stesso.

Attimi come questi possono spaventare….ma poi li vedi come un’assemblaggio e la consideri come una grande PAUSA.

Si riflette spesso su quello che può accadere reagendo in un certo momento e a volte non si riflette affatto…..e ci si perde ancora di più.

Ci sono poi momenti come questi che la compagnia più bella rimane comunque la MUSICA.

Un’alleata libera come te…..che non lascia spazi vuoti…e ti riempie di emozioni, un’arte anche questa a libera interpretazione.

Credo che per stare in questo network basti sopravvivere alle “botte”…..negative e sempre meno positive.....

rialzarsi alle sconfitte e tirare fuori il guerriero dentro che c’è in noi…

avere il coraggio di avere coraggio…..



BAG OF BONES

[…..]Alla fine ad attirarmi in quell’altro mondo fu Sara Tidwell(è un fantasma).

Lo dovevo vedere con i miei occhi. La dovevo sentire cantare. Dovevo.

Avvertii un formicolio quando passai sotto l’arco e un sospiro nelle mie orecchie, come di un milione di voci, molto ,molto lontane.

Sospiro di sollievo? Sgomento? Non saprei dire. Sapevo invece che trovarsi dall’altra parte era diverso, la differenza tra contemplare una scena attraverso una finestra ed esserci dentro; la differenza tra osservare e partecipare. [….]

CRESCERE

Quando ti vedi crescere, quando ti accorgi che stai crescendo.....
è il SOLO momento che più riesce a STUPIRTI!




Quando ti accorgi che stai crescendo....

quando ti vedi crescere....

è il SOLO momento che più riesce

A STUPIRTI!

mercoledì 26 marzo 2008

PENSIERI...

Il pensiero scritto è una parte di voi che va a spasso per conto suo e parla, e resta.
Io penso che non valga solo per la letteratura, penso che valga per tutta l’arte: anche un quadro fa quelle cose lì, o una scultura, un disegno, una canzone, un film. Dopotutto però, cosa sono tutte queste cose se non modi diversi di esprimere un pensiero?
La vita che viviamo adesso è qui, con questa corsa del criceto sulla sua ruota, frenetica e ferma, vale il tempo che dura e più niente. Quello che cerco di fare, quello che ho sempre cercato di fare in queste serate vuote, è fermare la ruota per tutto il tempo che posso, e dare voce alla voce dei pensieri. Miei e di coloro che contano per me.

MENTRE ANDAVANO...VENIVANO


Questa prima opera della mia "carriera"...la dedico totalmente al BISCI'!!!
Un harleyista pazzoide.....che è stato a vedere la mia esposizione qualche anno fa al Mataluna, un pub molto rockabilly!
Mi ricorderò sempre quanto mi fece ridere osservandolo dicendo: "Questo cos'è....mentre andavano venivano?" E così...TITOLO AGGIUDICATO!
Ad essere sincera non ci avevo nemmeno pensato alla sua ironica battuta....
L'ispirazione mi era venuta mentre ascoltavo una canzone di Battisti....PENSIERI E PAROLE...

"....che ne sai della nostra
ferrovia che ne sai..
Conosci me, la mia lealta'
tu sai che oggi morirei
per onesta'...
...Davanti a me
c'e' un'altra vita
la nostra e' gia' finita
e nuove notti e nuovi giorni
cara vai o torna con me
davanti a te
ci sono io.."

Ero "malata" anche 8 anni fa!!!!
Beh...chi ben comincia è a metà dell'opera!

lunedì 24 marzo 2008

RICCIOLI DI POLVERE SUL SOLE ECLISSATO

..cosa potrà mai il sole contro un eclissi?

come se i fotoni potessero davvero attraversare la materia di un corpo celeste dai… o forse si?

La luce non è mai la costante vincitrice nell’oscurità, purtroppo.

.. è l’ora della vendetta… o no?

Situazione temporanea e non rimpiazzabile.

In fondo, cos’è la solitudine se non una sensazione od un bisogno di sentirsi importanti nel mondo, IL bisogno di non essere/sentirsi i soliti ignoti.

Tristezza… o no? Infondo alla mattina non si prova nulla se non sonno. Effettivamente è così.

Fa freddo.

Convengo… o no?

Indecisioni. Si.

Indecisioni. Su cosa? Su nulla. Appunto. Quindi? Quindi meglio tornare a vivere. Convengo, anche se in parte.

Indecisioni. No.

RIFLESSIONI DI UNA MENTE OSCURA

"..E' davvero incredibile come insignificante e priva di senso, vista dal di fuori, e come opaca e irriflessiva, sentita dal di dentro, trascorra la vita di quasi tutta l'umanità.
E' un languido aspirare e soffrire, un sognante traballare attraverso le quattro età della vita fino alla morte, con accompagnamento d'una fila di pensieri triviali.
Gli uomini somigliano a orologi che vengono caricati e camminano, senza sapere il perché;
ed ogni volta che un uomo viene generato e partorito, è l'orologio della vita umana di nuovo caricato, per ripetere ancora una volta, fase per fase, battuta per battuta, con variazioni insignificanti, la stessa musica già infinite volte suonata.

Ciascun individuo, ciascun volto umano e ciascuna vita non è che un breve sogno dell'infinito spirituale naturale, della permanente volontà di vivere;
non è che una nuova immagine fuggitiva, che la volontà traccia per gioco sul foglio infinito dello spazio e del tempo, lasciandola durare un attimo appena percettibile di fronte all'immensità di quelli, e poi cancellandola, per dar luogo ad altre...."

Schopenhauer